Questa insegnante è stata arrestata per aver fatto una cosa terribile in classe. Vorrai essere un suo studente

Condividi:

Non sono così infrequenti i casi in cui gli adulti si sentono in diritto di utilizzare la propria autorità sui minori per costringerli ad eseguire azioni contro la loro volontà. Questi episodi fanno ormai così parte della quotidianità nei telegiornali di tutto il mondo, che si è smesso di stupirsene. Ma i minori sono vittime che si riprendono con grande difficoltà dalle ingiustizie subite.

E purtroppo con grande difficoltà riescono a denunciare chi approfitta di loro. Per incastrare un’insegnante di matematica che si intratteneva con alcuni alunni maschi molto oltre l’orario ufficiale delle lezioni, ci è voluta infatti una segnalazione anonima inviata ad uno dei tanti numeri verdi istituiti per tutelare i più piccoli.

Questa soffiata informava che Nicole J. Winberry, insegnante di matematica presso la Osceola High School (un liceo dell’Arkansas), costringeva con sicurezza almeno uno dei suoi studenti ad intrattenere una relazione con lei, minacciandolo, percuotendolo, ed in generale operando pressioni psicologiche indegne, aggravate dal fatto che lei avrebbe dovuto essere una sua educatrice.

insegnante

Una volta appresa la notizia, le autorità si sono immediatamente mosse per verificarla. Ed in effetti sono stati raccolti messaggi testuali inequivocabili. Alla denuncia anonima si sono poi aggiunte le denunce di altri tre studenti (per la maggior parte diciassettenni), che hanno confermato la versione rilasciata dall’anonimo al telefono, aggiungendo ulteriori dettagli.

Le accuse degli investigatori sono pesantissime. Si tratta di quattro capi d’accusa, ognuno dei quali può costare a Nicole Winberry dai sei ai trent’anni di galera. Per ora le è bastato scucire 15000 dollari, per pagare la cauzione ed evitare di attendere il processo in carcere. Ma l’impressione è che il materiale raccolto contro l’ex insegnante non le concederà scampo.

Probabilmente Nicole sconterà il massimo della pena previsto per ognuno dei crimini che le vengono contestati. E voglia servire il suo esempio da ammonizione a chi pensa di poter approfittare della propria posizione per manipolare la volontà dei minori, e ai minori, a che trovino il coraggio di denunciare i mostri che turbano la loro giovinezza.

(11 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.