Bocciata 110 volte all’esame per la patente. E’ RECORD!

Condividi:

UK, dopo 110 esami patente falliti è ancora a piedi

Con ben 110 bocciature per l’esame della patente di guida, questa ragazza di 28 anni ha stabilito un vero e proprio record, sperando però che nessuno mai proverà a batterlo.

Parliamo di una ragazza inglese di Southwark, un quartiere della zona sud-est di Londra, che ha già speso 3.410 sterline solo di iscrizioni, visto che ogni tentativo di esame ne costa 31.

L’ignota fanciulla, di cui si parla sul Daily Mail, non ha ancora superato l’esame e viene da chiedersi se avrà gli stessi problemi anche per la parte pratica. Ad ogni modo, a fronte di una media nazionale che vede il 65,4% dei candidati superare il test di teoria al primo colpo, si annoverano vari casi di bocciature reiterate.

Un trentenne di Peterborough ne ha contate ottantasei, mentre un quarantunenne di Birmingham si è fermato a ottanta, prima di farcela. Questi due signori sono comunque in ottima compagnia, visto che si contano una lunga serie di persone che hanno ripetuto l’esame più di cinquanta volte, come il ventisettenne di Haverfordwest o il quarantaseienne di Reading che ne hanno collezionate, rispettivamente, sessantaquattro e sessantuno.

È essenziale che tutti i guidatori dimostrino di avere le giuste qualità, la conoscenza e l’attitudine a guidare in sicurezza – ha dichiarato un portavoce della Motorizzazione britannica – le metodologie di esame, teorico e pratico, sono fatte tanto per essere sicuri che i candidati siano idonei alla guida, quanto per sapere che ne conoscano la teoria“. C’è da sperare che con una media di dieci esami falliti all’anno, per undici anni, l’ignota giovane inglese abbia almeno preso coscienza dell’importanza della sicurezza.

Come avrete potuto intuire, dunque, non si tratta di un vero e proprio caso singolare ma di un campanello d’allarme per i giovani, visto che negli ultimi anni mai nessuno aveva fallito così tante volte. Speriamo bene!

(245 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.