Il milionario che ha rinunciato a ogni ricchezza: ”Ora vivo solo con 15 oggetti, ecco quali sono”

Condividi:

james

L’idea, a quanto pare, è venuta in seguito al grande successo del blog ‘The Burning House’. Agli utenti veniva chiesto: ”Se la vostra casa stesse andando a fuoco, quale oggetto salvereste e portereste con voi?”. Da allora, migliaia di persone hanno risposto elencando gli oggetti più importanti della loro vita, immaginando di salvare quelli di maggiore valore, economico e affettivo.

James Altucher, però, non è un uomo comune: nella sua vita ha conosciuto per due volte la ricchezza e il fallimento, ed ha contemporaneamente svolto diversi lavori. Investitore, trader e imprenditore in primis, ma anche guru e scrittore. Ed è quest’ultimo mestiere che lui predilige: «Quando scrivo, sono schiavo solo di me stesso. Quando investo o faccio trading, sono schiavo del resto del mondo». Sul suo blog, come riporta El Mundo, James si autointervista per offrire ai lettori spunti interessanti come ‘Le 40 migliori alternative all’università’, ‘I dieci motivi per lasciare il vostro lavoro’ o ‘Perché non dovreste comprare la maggior parte dei miei libri’.


Oggi, a partire da quell’esperimento sociale così fortunato sul web, ha deciso di cambiare nuovamente vita: ha lasciato tutti i suoi averi, compresa la casa, donata sul web. Ma prima di cambiare totalmente vita, ha portato con sé 15 oggetti ritenuti fondamentali.
In molti avrebbero scelto dispositivi hi-tech o ricordi importanti dal punto di vista affettivo, ma un guru ‘minimal’ come James ha deciso di fare una scelta in nome del più assoluto pragmatismo, e con sé ha portato: tre magliette, tre pantaloni, due boxer, due paia di calzini e due di scarpe, l’iPad, un portatile e una borsa di plastica contenente 4 mila dollari in biglietti da due.


Per dormire, intanto, l’uomo cerca dei bed and breakfast o si fa ospitare a casa da amici. Nonostante l’iPad e il portatile, però, James cerca di limitare il contatto con la tecnologia allo stretto necessario: «Li uso solo per aggiornare il mio sito, ma per il resto ho oltre 200 mila e-mail non lette e non solo non rispondo mai al telefono, ma ho anche la segreteria telefonica disattivata».


James è divorziato ed ha un figlio, ed è proprio per questo che non si pente della propria scelta: «Lui vive con la madre, io non avrei mai potuto né voluto costringerlo a seguire la mia scelta di vita».

(35 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.