Ecco come la pubblicità riesce a rendere il cibo più appetitoso. Svelati tutti gli assurdi trucchetti!

Condividi:

I cibi pubblicizzati raramente somigliano a quelli che vediamo tra gli scaffali dei grandi supermercati. In effetti, un numero sempre crescente di siti hanno sottolineato quanto possa essere ingannevole la pubblicità ‘alimentare’. Esiste una sola e semplice verità: tutte le leccornie che vedi in televisione o sui cartelloni pubblicitari. in realtà. non sono altro che il frutto di un’abile strategia studiata a tavolino.
Molte volte non sarebbe nemmeno giusto identificarli come cibo. Somigliano di più a strani intrugli alchemici che ricordano, per forma e composizione, il famoso Frankenstein. Insomma dietro ogni acquolina indotta con l’inganno esistono delle illusioni di cui neanche il più navigato degli internauti si è reso conto…Ad esempio

zuppa

Per far ‘galleggiare’ alcuni alimenti nella zuppa, gli addetti ai lavori spesso utilizzano un altro piccolo piatto capovolto in modo tale da creare una sorta di una piattaforma.

ghiaccioIl ghiaccio che vedi nelle pubblicità non è praticamente mai realmente ghiaccio. Si tratta per lo più di cubetti di plastica. Una sostituzione perfettamente riuscita.

acqua

Non solo il ghiaccio viene sostituito dalla plastica. Anche gli spruzzi rinfrescanti sono costruiti ad hoc con lo stesso materiale. Strabiliante, vero?

griglia

I contrassegni della griglia sugli alimenti sono di solito disegnati su con eyeliner o aggiunti con un matita a carbone.

colla

Forse il trucco più grossolano sulla nostra lista è la colla di Elmer. Spesso viene utilizzata come sostituta del latte quando c’è un servizio fotografico di una tazza di cereali.

panino

Per dare agli hamburger l’aspetto di un cibo gourmet perfettamente condito con il ketchup, gli adetti ai lavori lo applicano faticosamente, insieme ad altri condimenti, con una siringa.

sesamo

E quei semi di sesamo? Anche loro sono stati meticolosamente dispoosti con una pinzetta per la spaziatura perfetta.

spray

Gli addetti ai lavori, a volte, spruzzano sui frutti di bosco uno spray deodorante per dare l’aspetto di condensa gelida. Quando, invece, hanno bisogno di goccioline più grandi, adoperano la glicerina sulle bacche.

caldo

Per dare l’impressione di alimenti caldi anche se si sono raffreddati da molto tempo, gli addetti ai lavori, usano dei bastoncini di incenso accuratamente nascosti dietro il soggetto. In alternativa vengono adoperati dei tamponi che vengono prima messi in ammollo nell’acqua e poi nel microonde.

olio

Perché lo sciroppo ha una tonalità troppo chiara per essere ben visibile nelle foto, gli addetti ai lavori spesso lo sostituiscono con l’olio del motore.

(18 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.