Un artista con l’Alzheimer ha dipinto il suo ritratto per 5 anni finché a stento ricordava il proprio volto

Condividi:

Nel 1995, all’artista britannico William Utermöhlen è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer. Prima della sua morte, avvenuta nel 2007, Utermöhlen ha creato una serie straziante di autoritratti che documentano il graduale decadimento della sua mente a causa di questa malattia invalidante.

Le parole di Patricia, sua moglie, spiegano bene perché questi dipinti siano così potenti:“In queste immagini vediamo con straziante intensità gli sforzi di William di spiegare il suo sé alterato, le sue paure e la sua tristezza”.
E’ difficile stabilire se i cambiamenti nei suoi ritratti siano dovuti alla perdita delle sue facoltà artistiche o di quelle psichiche ma, in entrambi i casi, documentano il tumulto emotivo di un artista che vede la sua mente abbandonarlo poco a poco.

Guardate la sequenza delle immagini, rimarrete senza parole…

Artista Alzheimer
1996
Artista Alzheimer
1996
Artista Alzheimer
1997
Artista Alzheimer
1997
Artista Alzheimer
1998
Artista Alzheimer
1999
Artista Alzheimer
2000
Artista Alzheimer
1967

(1 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.