Ecco come sono fatti i panini del McDonald’s. Ma in TV non lo dicono!

Condividi:

Panini McDonald's

Purtroppo stavolta non si tratta dell’ennesima bufala, ma di una PROVA fatta da dei normali consumatori…e a farla potreste essere anche voi.

A rivelarci tutto questo è stata la fotografa Sally Davies, la quale ha deciso di verificare con mano se è vero che i panini McDonald’s sono per così dire “immortali”. 
Per questo motivo sabato 10 aprile 2010 si è recata al McDonald’s più vicino e ha ordinato un bel Happy Meal, il panino dedicato ai bambini. 
Senza mangiarlo, l’ha messo sopra un piatto e ha atteso, fotografandolo ogni giorno, con pazienza la sua decomposizione…
E’ bene sapere, che in un qualsiasi prodotto alimentare, la decomposizione è un processo normalissimo: decomposizione, fermentazione e putrefazione. 
Un panino che dopo oltre 3 anni è ancora quasi immacolato, indica solo una cosa: non appartiene al Regno della Natura. Perfino i batteri, che rappresentano gli spazzini della natura, e le muffe ci stanno lontani.
Additivi, conservanti, aromi e chissà quante altre sostanze chimiche di sintesi sono state usate per sfornare un delizioso panino dedicato ai bambini, un panino che fa impallidire le più avanzate tecniche usate dai mummificatori egiziani….

Un’altra prova del genere è stato poi condotta da Edoardo il quale anche lui ha voluto fare questa sperimentazione.
Il suo panino però non l’ha messo in un piatto e fotografato ogni giorno, ma l’ha lasciato in un’anta della libreria. 
La cosa molto interessante è che il panino è stato comperato nell’anno 2005. Sono passati BEN NOVE ANNI da quel giorno e il risultato è che la libreria e i libri sono stati protetti dalle tarme e da qualsiasi altro insetto….GUARDATE LE FOTO IN BASSO!

FATE GIRARE QUESTA NOTIZIA, METTETE IN GUARDIA I GIOVANI CHE SONO I MAGGIORI CONSUMATORI E I PIU’ ASSIDUI CLIENTI DELLA CATENA! FATELO, POTRESTE SALVARE DELLE VITE!

Panini McDonald's

(2 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:
No tags for this post.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.