Il Selfie sorridente di una ragazza che ha innescato polemiche furibonde, ecco il perchè

Condividi:

Selfie Auschwitz

Non era proprio il posto giusto in cui scattarsi un selfie sorridente; un campo di concentramento con lo sfondo dei capannoni dove i nazisti tenevano gli ebrei e dei piazzali dove venivano sterminati.

A farlo purtroppo è stata Breanna Mitchell, una ragazza inglese, finita al centro di durissime polemiche per aver pubblicato un selfie spensierato nel luogo del dolore per antonomasia, il campo di sterminio di Auschwitz.

La ragazza appare felice e l’immagine non è passata inosservata e i suoi followers, i quali hanno iniziato a bersagliarla di critiche e insulti.

Il tweet risale a oltre un mese fa ma da allora Breanna è stata presa di mira, tanto che ha dovuto bloccare molti “followers”. Alcuni l’hanno insultata pesantemente, altri hanno a loro volta condiviso la foto incriminata sui social network con intenti polemici. “Come puoi @ PrincessBMM (il suo nikname) essere felice in questa foto? Non sai degli orrori e degli omicidi che sono avvenuti in questo posto? Io piangerei”, scrive un utente di Twitter. “Il campo di concentramento di Auschwitz non è un posto per mostrare la propria vanità “, la rimprovera un altro.

In tutto questo dibattito social davvero disgustoso, però, il suo selfie ha generato oltre 4 mila retweet, garantendo alla ragazza una fama internazionale, tanto che è stata citata ed in un certo senso ”pubblicizzata” dai blogger di tutto il pianeta che, proprio come noi di NonFaRidere.it, hanno raccontato increduli la sua storia.

A voi i commenti…

(60 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.