Mamma «mostro» condannata a 99 anni

Condividi:

Mamma mostro

Si chiama Elizabeth Escalona ed è una mamma di 23 anni che è stata condannata a 99 anni di carcere dalle autorità del Texas, che l’hanno classificata come un mostro.

In poche parole, la signora Elizabeth, che in questo momento non merita nemmeno di essere chiama con l’appellativo, per via che la sua bambina già da un paio di giorni non faceva pipì nel vasino, ha preso della colla molto forte e gli ha attaccato le mani alla parete.

La bambina, poi, per 2 giorni legata alla parete con quella che tutti conosciamo come ”Super Glue”, è stata presa a botte e, tutto questo, ha spiegato piangendo la stessa madre, è stato fatto solo perchè la piccola Jocelyn sporcava spesso il letto invece di usare il vasino.

Durante la sentenza, dove Elizabeth è stata condannata a 99 anni di pena, i medici della bambina hanno fatto notare alcuni particolari davvero inquietanti, come ad esempio il fatto che la piccola Jocelyn, con il tentativo di staccarsi dal muro, ha perso anche parte della pelle delle mani e, tutte le botte prese di fila per due giorni, l’hanno fatta andare in coma per due giorni, cosa fino ad ora tenuta nascosta.

(37 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.