amori estivi

L’estate porta con se un pò della nostra felicità, ma nessuna estate è mai uguale a quella che avete avuto l’anno prima, un po’ dipende dall’età e un po’ dalle persone che incontrate. Di certo c’è che la bella stagione è sempre pronta a sorprenderci. Ecco a voi le 7 tipologie di storie d’amore che possono capitarvi in vacanza; voi fate una lista di quelle che avete avuto e di quelle che vorreste ancora avere.

  1. Il primo amore – Il primo amore estivo è quello totale che credi debba durare per sempre, quello che ti fa battere il cuore per tutta la vacanza e piangere milioni di lacrime il giorno. La sofferenza di solito dura fino a Natale e il batticuore è proporzionale all’età anagrafica, diventa meno intenso man mano che l’età avanza. Vivete il primo batticuore come qualcosa di prezioso perché non tornerà più così.
  2. Una notte che non finisce – Ci sono notti che non finisco mai. Non importa chi sia al vostro fianco e non importa se non parlate la stessa lingua o se nella vita vera non avete nulla in comune. Non servono i pregiudizi ne che il cervello cominci a pensare e farsi mille problemi, solo la magia delle stelle. Probabilmente farete promesse che non potrete mantenere e direte cose in cui non credete ma che importa, è la luna che vi fa parlare.
  3. Le notti che non accadono mai – Ci sono storie che semplicemente non succedono, rimangono lì in sospeso fra sguardi, quello che non vi siete detti e partenze improvvise. Si condivide un passaggio in macchina, una giornata in spiaggia e tutto rimane in quella dimensione del <<ci avrei provato se solo potessi ritornare indietro>>. Ricordate anche queste emozioni, così da non gettarvi nel dolce far nulla anche il prossimo anno.
  4. La storia che è meglio al buio – Complice l’alcol e il buio delle feste in spiaggia, che dovevano avere un falò ma non ce l’hanno, vi potrebbe capitare di innamorarvi di una sagoma non ben identificata e trovarla meravigliosa. Peccato che con l’arrivo delle prime luci dell’alba dopo numerosi baci appassionati vi potreste rendere conto che non lui non era esattamente come ve lo eravate immaginato. Distraetelo, sparite e sperate che anche lui non sia in grado di riconoscervi.
  5. La storia con il vitellone – Ci siamo cascate tutte, non è questione di furbizia, d’estate si è anche più fragili e ci si fa infinocchiare da un paio di moine, due tuffi in cui lui vi mette le mani sui fianchi distrattamente, una corsa in vespa e un ballo scoordinato ed eccovi lì in mezzo alle fresche frasche a capitolare fra le sue braccia. Per poi scoprire il giorno dopo che lui è il cacciatore delle turiste e che voi siete la preda numero 15 dell’estate. Rideteci su.
  6. L’accollo – Succede a volte di non incrociare il principe azzurro ma qualcuno che s’innamora disperatamente di voi, senza motivo apparente, e che si appiccica a voi e alle vostre amiche per tutta la vacanza. Lo vedrete spuntare dai cespugli, da barche attraccate al largo della caletta deserta che avevate scelto per evitarlo, seminarlo diventerà impossibile, tanto vale rinunciarci e sopportarlo. Altrimenti partite di notte e cambiare programma della vacanza.
  7. Il triangolo – A volte capita, soprattutto quando il caldo e il sole vi confondono, di non riuscire ad avere le idee chiare e scegliere. Se invece di incontrare un pretendente che vi fa battere il cuore ne trovaste ben due? Uno bello e selvaggio e uno romantico e divertente? Che volere di più? Forse in vacanza non è necessario scegliere, non sarà facile e forse neanche così corretto ma che male c’è a farsi corteggiare al chiaro di luna? Vi troverete nella posizione del giocoliere ma una cosa è certa, ne riderete con le amiche al rientro.

(37 Visits)


Contenuti consigliati: