Il mondo visto con gli occhi di un ritardatario

Condividi:

Quando aspettiamo qualcuno che arriva in ritardo ci sale la bile nera. Però non è giusto giudicare senza prima esserci messi nei panni dell’altro. Voglio dire, se arriva in ritardo magari c’è un motivo. O magari no, però è nostro dovere di persone civili e pensose quello di comprendere il significato dei comportamenti dell’altro.

Quindi oggi esploriamo il mondo del ritardatario e impariamo qualcosa.

ritardatari

#1 Per il ritardatario il tempo non procede in linea retta ma compie dei grossi balzi in avanti. Lui guarda l’orologio alle 19:30 e dopo 5 minuti lo riguarda e sono le 19:55.

 

#2 Il ritardatario guarda con sospetto le persone puntuali perché è convinto che conoscano dei trucchi per arrivare in orario.

 

#3 Per esempio corsie preferenziali e parcheggi segreti.

 

#4 Nel mondo del ritardatario c’è sempre un automobilista che rispetta i limiti di velocità e fa di tutto per non farsi superare.

 

#5 I mezzi pubblici nel suo mondo arrivano sempre in ritardo rispetto a quando dovrebbero.

 

#6 Oppure partono l’attimo prima che lui riesca a salirci. Insomma le aziende dei trasporti complottano contro di lui.

 

#7 Avete presente che per i cani 1 anno umano equivale a 7 dei loro. Per il ritardatario 60 minuti umani corrispondono a 5 minuti dei suoi.

 

#8 Quindi criticatelo quanto volete ma sta di fatto che lui invecchia più lentamente.

 

#9 Il ritardatario vive con terrore l’idea di arrivare in anticipo. La sua unica colpa è temere la solitudine. Lo dice la scienza.

 

#10 Le persone che arrivano in ritardo sono uguali a te, solo che invece di aspettare senza fare niente nel luogo dell’appuntamento, aspettano senza fare niente a casa. Quindi sono come te ma più intelligenti.

 

#11 A casa del ritardatario c’è sempre un parente che gli chiede di buttare la spazzatura proprio nell’istante in cui sta uscendo.

 

#12 Lui vorrebbe arrivare puntuale, ma per quanto si prenda in anticipo con l’orario, ci sarà sempre un imprevisto che lo farà arrivare in ritardo.

 

#13 Vive la costante mortificazione di essere inadeguato. Va consolato, non criticato.

 

#14 Non è vero che non gli frega nulla del vostro tempo, ma conosce la verità. Cioè che non avete comunque nulla di meglio da fare che aspettarlo.

 

#15 Per lui è meglio arrivare tardi ma con un sacco di aneddoti accumulati durante il ritardo che in anticipo ma non avere niente da dire.

 

#16 A volte è solo una persona molto cortese che non vuole arrivare in anticipo rischiando di farti sentire in difetto.

(85 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.