Problemi che solo chi somatizza l’ansia può capire

Condividi:

Ci sono persone indistruttibili, persone che attraversano l’Oceano Indiano a nuoto in mutande, che vanno a sparare alle baleniere con Greenpeace, che scalano il K2 con i gomiti, che non si fermano di fronte a niente e nessuno. E poi c’è chi ha paura di prendere l’autobus. Tendenzialmente questi ultimi hanno l’hobby di somatizzare la tensione sul loro corpo. Vediamo le varie sfaccettature del dramma.

Ansia Problemi

#1. Le tue caramelle preferite sono le pastiglie di Maalox.

#2. Sei campione del mondo in reflusso gastroesofageo.

#3. Non sei mai solo perché con te c’è sempre la diarrea.

#4. Non sai cosa significa vivere senza mal di testa.

#5. A volte non riesci a capire chi sta scassando l’anima suonando il tamburo di mattina finché non realizzi che è la tua tachicardia.

#6. Sei convinto che la felicità si trovi nelle piccole cose: le benzodiazepine.

#7. Adori quei periodi in cui non riesci a deglutire.

#8. Quando ti dicono “dai ripigliati che è solo stress” ti sale il ratto delle sabine.

#9. Quando arrivi ad un incrocio con l’auto, per la paura di sbagliare a dare precedenza, dimentichi dove dovevi girare

#10. Prima di un esame o di un appuntamento importante non puoi fare a meno dell’immancabile attacco di colite.

#11. A volte riesci a mangiare un panino di McDonald fritto, immerso in peperoncino e avvolto da cipolla, senza alcun problema; altre volte se mangi un grissino al kamut ti esplode lo stomaco.

#12. Ogni volta che vai dal medico dagli altoparlanti esce una voce registrata che ti dice di andare a casa che è solo stress.

#13. Gli ultranovantenni stanno meglio di te.

#14. L’ansia si somatizza in disturbi che ti generano altra ansia che si somatizza in altri disturbi che generano altra ansia che si somatizza in altri disturbi e così ad libitum.

#15. Hai una chat su WhatsApp dal titolo “Gli amici della gastrite”.

#16. Prima di un avvenimento importante sei capace di decine di evacuazioni liquide anche se non hai mangiato e bevuto per una settimana.

#17. Sei uno dei più grandi collezionisti di esami diagnostici negativi.

#18. Sperimenti tutti i sintomi della menopausa anche se hai 25 anni, e sei uomo.

#19. Momenti esaltanti quando la somatizzazione si traduce in difficoltà respiratoria.

#20. Sei convinto che il giorno in cui penserai che il male al petto è solo ansia non solo sarai guarito ma sarà anche vero infarto.

(31 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.