Cosa succede a un dente immerso nella Coca Cola? Ora guardate il video e pensate ai vostri denti!

Condividi:

Se si immerge un dente nella Coca Cola e lo si lascia a bagno per 24 ore il dente risulta irrimediabilmente danneggiato. È anche vero che quando si trova all’interno del liquido non ha alcuna protezione, mentre i denti nella nostra bocca sono protetti dalla saliva.

Tuttavia i dubbi dell’effetto che certi tipi di bevande possono avere sui nostri denti rimangono. Focus riporta che Mitchell Pohl, chirurgo dentale a Boca Raton, Florida, ha affermato che “non sono pochi i pazienti, soprattutto giovani, che gli si presentano con parecchi denti completamente distrutti per l’eccessivo consumo di Coca-Cola“.

Quello nel video che vi proponiamo non è l’unico esperimento fatto:

Anche i risultati di un esperimento di tipo “casalingo” condotto in Usa e che, in teoria, ognuno di noi potrebbe replicare, dovrebbero fare riflettere. Cinque denti sono stati posti in altrettanti bicchieri contenenti cinque tra le bevande più amate negli Usa: Coca-Cola, Snapple (the), Gatorade (alla frutta), Nesquik e Tropicana juice (arancia e mandarino). A un sesto dente è toccata la sorte di vagliare una soluzione al 99% di un prodotto utilizzato per la pulizia degli scarichi domestici.
Dopo 4 settimane il succo d’arancia aveva ricoperto il dente con uno strato grigio e molliccio simile a una muffa, il Nesquik con una patina marroncina, la soluzione disincrostante aveva sbiancato totalmente il dente che, però, risultava rotto di netto in due porzioni, il Gatorade lo aveva interamente macchiato di rosso, mentre i denti nel the e nella Coca-Cola erano diventati marroni
“.

Alcuni studi sembrano dimostrare che le bevande gassate provocano danni ai nostri denti:

Alla fine, anche lo scettico The Why File avverte che il fosforo presente nella Coca-Cola e in altre bevande può rendere il calcio meno disponibile, con effetti negativi sui denti e sulle ossa. Secondo una serie di studi condotti alla Harvard School of Public Health l’incidenza di fratture nei ragazzi sportivi che consumano le maggiori quantità di Coca-Cola sarebbe di 5 volte superiore rispetto a quanto avviene nei coetanei più “morigerati”. Ma non è tutto. Attraverso i soft drink gli adolescenti possono arrivare ad assumere dalle 500 alle 1.000 calorie al giorno. Per questo le bibite sono considerate tra i responsabili dell’attuale “epidemia” di obesità infantile.
In sintesi, sembra quindi che dietro i tanti “si dice” possa nascondersi una realtà ancora più preoccupante
“.

(70 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.