Le 7 cose più ripugnanti che non sapevi di mangiare

Condividi:

Le 7 cose più ripugnanti che non sapevi di mangiare

Siete sicuri di essere a conoscenza di tutto ciò che mangiate? E invece sappiate che, se solo sapreste la verità, forse evitereste alcuni dei cibi più diffusi.

Per farvi luce su tutto questo, visto che abbiamo appena scosso la vostra curiosità, eccovi allora le 10 cose più ripugnanti che non sapevate di mangiare. N.B.: Questa Top Ten non è adatta ai deboli di cuore!

 1. Guscio di scarabeo – da questo ”simpatico” si può estrarre un tipo di colorante, il rosso naturale n°4, che si prepara facendo bollire i gusci delle femmine. Ci vogliono ben 70 mila gusci per fare una tintura di appena 500 grammi;

2. Antigelo – Questo disgustoso liquido, usato principalmente nelle auto, è presente in molti condimenti, salse e persino in alcune bibite;

3. Catrame – Conoscete qualcuno goloso di catrame? Probabilmente no ma, si può dire che ognuno di noi ne assume un’ingente quantità nel corso della propria vita a causa proprio dei coloranti messi in alcuni prodotti;

4. Ghiandole anali di castoro – Si trovano nel gelato alla vaniglia, in quello alla fragola e quello al limone;

5. Capelli – Presenti nel pane proveniente da alcuni paesi nel mondo per la conservazione. Dunque, quando si tratta del pane, meglio sempre recarsi in un panificio.

6. Borace – Questo cristallo tossico viene usato per controllare l’acidità di alcuni cibi, tra cui la pasta ed il riso;

7. Arsenico – E’ presente in quantità ovviamente minime nel riso, nei cereali e nella pasta.

(15 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:
No tags for this post.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.