I disagi che solo le persone emotive possono comprendere

Condividi:

Essere emotivi significa sostanzialmente essere presi per il sedere da tutti. È una tratto della personalità che a volte può essere controllato ma che spesso straripa abbattendo gli argini della nostra razionalità per mostrarci nudi e indifesi verso il mondo.

Non vuol dire essere delle mammolette – o forse si – ma spesso questa caratteristica è interpretata come segno di debolezza. Ora, questo non è né il momento né il luogo adatto per analizzare in maniera approfondita il fenomeno, anche perché non ne sono in grado, però è decisamente il luogo per capire quali sono i disagi che le persone emotive sono costrette a subire per necessità divina.

Depressione

#1. Hai una spiccata attenzione per i dettagli

 

#2. Quando guardi un film commovente cerchi di ricacciare dentro le lacrime aprendo al massimo le palpebre per non farti canzonare da chi è con te

 

#3. Le critiche o ti abbattono o ti fanno venire voglia di sganciare testate nucleari

 

#4. Sai esattamente cosa provano le persone che ti stanno accanto senza doverglielo chiedere

 

#5. Ti innamori dalle quattordici alle diciassette volte al giorno

 

#6. Riesci a commuoverti persino con le canzoni di Pitbull

 

#7. Quando litighi ti viene da piangere

 

#8. Puoi tentare di dissimulare l’imbarazzo quanto vuoi ma diventi comunque rosso come il Gabibbo

 

#9. Vorresti donare un po’ della tua empatia in beneficenza ma non puoi

 

#10. Se guardi un’edizione del TG5 stai male un mese

 

#11. Quando guardi un documentario dove un pesce gatto divora le uova di pesce ciclide non riesci a fare a meno di piangere di fronte agli occhi della mamma pesce

 

#12. Prendere una minima decisione significa dover valutare attentamente tutti i possibili scenari

 

#13. I film horror ti terrorizzano

 

#14. Perfino i trailer dei film horror alla radio ti terrorizzano

 

#15. Quando un tuo amico ti racconta di una disgrazia che gli è capitata stai peggio di lui

 

#16. I tuoi amici ti dicono che sei troppo sensibile almeno tre volte al giorno

 

#17. In inverno sei triste perché c’è buio

 

#18. In primavera sei triste per il cambio di stagione

 

#19. In estate sei triste perché fa caldo

 

#20. In Autunno sei triste perché l’estate è finita…e anche per le foglie che cadono

(30 Visits)

Condividi:
No tags for this post.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.