Da dove vengono davvero i soldi di Dan Bilzerian?

Condividi:

Dan Bilzerian

Dan Bilzerian è una di quelle celebrità il cui successo è difficile da comprendere. Il modo migliore per provarci è unirsi alla schiera dei suoi quasi 12 milioni di seguaci su Instagram e scorrere tra le foto di quest’uomo barbuto e fisicato, che lo mostrano su un jet privato circondato da donne in topless, seduto su un trono con di fianco un leone, mentre nuota in un mare cristallino con uno yacht sullo sfondo o intento a passeggiare per un bosco con un fucile d’assalto. E queste sono solo le prime che ti capitano sotto gli occhi.

Lui è il tipo di persona che si auto-ingaggia per fare un’ospitata in un locale e poi dice in giro che fa parte della sua (finta) campagna elettorale. È il tipo di persona che afferma che per il suo stile di vita ha già avuto due infarti prima dei 35 anni. È il tipo di persona che cerca di trasformare la sua faccia in un marchio registrato—letteralmente, visto che lo scorso 19 giugno ha presentato una richiesta di registrazione per “il ritratto di Dan Bilzerian con la parola ‘GOAT’ scritta in basso.”

Solo che dirla così non è accurato. La richiesta di registrazione in realtà era stata presentata da Blitz NV, un’azienda di Las Vegas. Stando ai registri (pubblici) la Blitz NVè di proprietà della Goat Works, con sede in Montana, che a sua volta è di proprietà di Dan Bilzerian (qui uno screengrab che lo dimostra). Il che significa che Dan Bilzerian è il tipo di persona che possiede un’azienda che possiede un’altra azienda che cerca di registrare a fini commerciali la faccia del proprietario dell’azienda da cui è posseduta.

Per farla breve, l’immagine pubblica di Dan Bilzerian si basa sul fatto che ha un sacco di soldi e li spende come li spenderebbe un ragazzino di 14 anni. Nel suo mondo, o perlomeno nell’immagine di quel mondo che traspare dal suo profilo Instagram, prima hai i soldi, poi li spendi in cose esclusive, poi diventi famoso perché hai soldi e cose esclusive, poi trasformi quella fama in altri soldi. Insomma, di base si tratta di una macchina alimentata a status symbol e che probabilmente dev’essere molto divertente possedere guidare.

Ma come ha fatto Dan Bilzerian a metterla in moto, in primo luogo?

Se lo si chiede la Bilzerian, la sua risposta è: tramite il poker. In un’intervista pubblicata nel 2013 dal Daily Dot, Bilzerian ha detto di aver iniziato a giocare seriamente a poker all’università. “Al secondo anno sono finito al verde dopo aver perso tutti i miei soldi, allora ho venduto delle armi, trasformato 750 dollari in 10 mila, preso un aereo per Las Vegas, trasformato 10 mila dollari in 187 mila,” ha spiegato. Lo stesso anno, il Daily Maill’ha descritto come “il campione di poker da 100 milioni di dollari,” un numero che da quel momento ha iniziato a rimbalzare in giro per internet.

Ma c’è almeno un’altra spiegazione se Dan Bilzerian è riuscito a fare tutti i soldi che ha fatto: aveva già un sacco di soldi in partenza. E quei soldi non erano esattamente puliti. Setacciando i registri pubblici, si scopre che Dan Bilzerian ha fatto parte di una rete estremamente complicata di aziende e società collegate tra loro e studiate per proteggere dalle mani del governo le ricchezze di suo padre, il criminale Paul Bilzerian. Inoltre, a quanto pare la star di Instagram 34enne è il solo beneficiario dei fondi fiduciari aperti dal padre negli anni Novanta—un periodo in cui Bilzerian padre doveva al fisco decine di milioni di dollari.

Insomma: il sogno americano, giusto?

Fonte

(10 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.