Siria: lapidata per aver posseduto un account su Facebook. Condannata per adulterio!

  • 0 Shares

Lapidata Facebook

Una notizia davvero incredibile che sta facendo il giro del web nelle ultime ore. Una ragazza siriana è stata lapidata a Raqqa, zona controllata delle milizie internazionali islamiche, perché era registrata su Facebook, il che equivarrebbe all’adulterio, secondo un giudice del tribunale della Shari’a.

A lanciare la notizia in rete è stata per prima l’Agenzia iraniana Fars. Raqqa, per chi non lo sapesse, è la città al nord della Siria, sull’Eufrate, vicina alla Turchia, dove le milizie islamiche dello Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL) hanno imposto il loro dominio.

E’ una notizia di quelle che appaiono incredibili, ma purtroppo quello che accade in Siria, nelle zone dove imperversano le milizie internazionali islamiche, negli ultimi tempi ha davvero dell’assurdo e del tragico, abituandoci ormai a notizie sempre più crude!

La ragazza lapidata si chiamava Fatoum Al-Jassem; è stata giustiziata di fronte al tribunal religioso di Raqqa, e il giudice ha stabilito che la partecipazione a Facebook equivale per una donna all’adulterio. Di conseguenza ha decretato la lapidazione per la ragazza.

(8 Visits)


Contenuti consigliati:


Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.