Bere Coca-Cola fa male: ecco cos’è successo ad una trentunenne per colpa della famosa bevanda!

Condividi:

Dipendenza Coca-Cola

La donna soffriva di continui svenimenti e di una forte aritmia, tanto che i suoi familiari hanno dovuto portarla in ospedale.

Fatto sta, che dalle analisi fatte al sangue, i medici hanno scoperto che la donna aveva una quantità di potassio che era di solo 36 mg/dl, ovvero circa la metà di quello che è considerato il valore normale per una donna di 31 anni. Una mancanza che, per l’appunto, giustificava i frequenti svenimenti. L’intervallo QT (ovvero la distanza tra l’onda Q e T della frequenza cardiaca), inoltre, era di 610 ms. Ebbene, il valore normale per il soggetto in questione sarebbe dovuto essere di 450 ms, ragion per cui la donna soffriva di una grave forma di aritmia.

I dottori, che dopo varie domande hanno scoperto che l’unico vero problema della donna fosse il forte consumo di Coca-Cola, quasi 5 litri al giorno, hanno ovviamente vietato alla donna l’ulteriore consumo dell’allegra bevanda. La 31enne, terrorizzata evidentemente al punto giusto, ha eseguito l’ordine e – dato interessante e, per certi versi, inatteso – i valori alterati sono tornati subito entro range normali.

(4 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.