Fermato in auto con una ragazza, il giudice lo sprigiona: ”Quando i vetri sono appannati non è atto osceno in pubblico”

Condividi:

Polizia

Un infermiere trevigiano, sorpreso in auto dagli agenti mentre consumava un rapporto con la sua ragazza, è stato oggi assolto dalle accuse per dei motivi davvero discutibili.

Secondo quanto attestato dal giudice, infatti, l’uomo non ha commesso alcun reato visto che, quando gli agenti lo hanno fermato, essendo i vetri appannati, non si era nemmeno accorti di cosa stesse succedendo in macchina e, inoltre, la via in cui era fermato con la macchina, via Colelli a Mogliano Veneto, era isolata da occhi indiscreti.

(6 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.