”Compilare 18 moduli per un euro di pensione”. Nuovo scandalo in Italia!

Condividi:

1 euro di carta

Diciotto moduli da compilare per poter ricevere un euro di pensione. Una vicenda assurda quella raccontata su ”Il Corriere della Sera” dal giornalista Gian Antonio Stella.

La protagonista si chiama Milena, ed è un’anziana signora di Venezia; il tutto è cominciato quando si è recata alle poste per ritirare la sua pensione e la conversazione si è svolta come di seguito: “Spiacente signora, lei ha una pensione di 1001 euro. Dal primo marzo possiamo pagarne solo 1000 in contanti”. “E l’euro in più?”. “Dovrà aprire un conto corrente postale, sul quale le verrà accreditata la somma in eccesso ai 1000 euro che possiamo pagare in contanti”.

“Bene, allora, rinuncio a quell’euro”. “Impossibile, non può rinunciare a una parte della pensione che le spetta”. “Posso fare un atto di donazione in beneficenza?”. “Assolutamente no, mi spiace”.

“Bene, allora accreditatemi la pensione sul conto corrente postale di mio marito, sul quale ho la firma”. “Mi spiace signora, il conto deve essere cointestato a lei”. “Bene, qui c’è mio marito, facciamo questa cointestazione del conto”. “Spiacente, non è possibile modificare un conto corrente esistente”. “In qualunque banca del mondo si fa!”. “Qui siamo alle Poste Italiane e non in una banca!”. “Allora?” “Basta chiudere il conto esistente e aprirne uno nuovo, cointestato”.

“Scusi, ma è un conto di lavoro, mica si possono cambiare tutti i codici…”. “Allora ne apra uno nuovo, tutto suo”. “Gratis?”. “No, non abbiamo disposizioni in merito e dovrà seguire le normali tariffe dei nostri conti correnti”. “Scherzate? Per un euro al mese vado a pagarvi anche delle commissioni?”. “Allora apra un libretto di risparmio, le costerà meno”. “Va bene, mi arrendo”.

Una discussione davvero vomitevole, che alla fine ha portato la signora a compilare ben 18 moduli a mano con tanto di firme e dati anagrafici.  La signora Milena ha dovuto passare circa 3 ore della sua giornata in posta e, solo alla fine, è riuscita ad avere il suo libretto di risparmio, su cui le verrà erogato un euro al mese.

(88 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.