Come fare se si rompe il preservativo

Condividi:

Come fare se si rompe il preservativo

Molte volte, durante un rapporto, nonostante si siano prese le giuste precauzioni indossando il preservativo, può capitare qualche imprevisto, tra cui la rottura di quest’ultimo.

Anche se il più delle volte quando capita una situazione del genere si tende ad andare nel panico, però, ci sono delle cose che bisogna sapere e delle cose da fare per evitare di aggravare ancora di più il problema. Eccole di seguito:

  1. Che tu sia un uomo o una donna, non usare forti detergenti, ma usa subito dell’acqua tiepida;
  2. Nel caso di ferite o di contatti con liquidi, disinfettati con alcon o betadine;
  3. Se credi che ci sia un rischio di contagio, presentati entro 48 ore al pronto soccorso più vicino, che potrà somministrarti una cura preventiva per evitare l’infezione;
  4. Per una maggiore sicurezza, fai il test per l’HIV 15 giorni dopo il rapporto e, obbligatoriamente, dopo 3 mesi;
  5. Per evitare il rischio di gravidanza, prendi o invita la tua partner a prendere la pillola del giorno dopo, entro 72 ore dal rapporto.

Detto questo, però, è bene sapere che ci sono dei fattori di cui prendere nota per evitare la rottura del preservativo durante il rapporto:

  1. Non aprire MAI l’involucro con i denti, le forbici o altri oggetti taglienti;
  2. Evita di graffiarlo con le unghia mentre lo indossi;
  3. Mentre indossi il preservativo, stringi il serbatoio tra il pollice e l’indice per fare uscire l’aria. Le bolle d’aria favoriscono la rottura del preservativo;
  4. Usa un lubrificante a base d’acqua e applicalo sul preservativo. Questo diminuisce anche il rischio di lacerazione.
  5. Ultima cosa da sapere ma non per questo meno importante, scegli sempre la taglia giusta prima di acquistare dei profilattici.

(62 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.