”Morto per combustione spontanea”. Ecco il caso più misterioso al mondo!

Condividi:

Combustione Spontanea

Dopo circa due anni di indagini e approfondimenti, il caso di Michael Faherty, 76 anni, morto nel dicembre del 2010 in casa sua a causa di un incendio, ha finalmente trovato una risposta.

Il medico legale Ciaran McLoughlin, infatti, che ha seguito il caso fin dall’inizio, non ha trovato alternativa; l’uomo sarebbe morto per combustione spontanea.

I resti del signor Faherty sono minimi e carbonizzati ed in casa non è presente altro materiale bruciato se non lui stesso. A questo, il dottor McLoughlin ha dato un’ultima risposta alla stampa di grande impatto: “Il signor Michael è morto di autocombustione“.

(4 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.