”Usare gli smartphone provoca tumori al cervello”. Ecco l’agghiacciante storia di Innocente Marcolini

Condividi:

Tumore al cervello

“Le onde elettromagnetiche fanno male ma vengono ampiamente usate nel settore militare. È questo il grosso problema per cui non si dice la verità.” È così che rivela il suo male Innocente Marcolini, di 58 anni, che risulta essere il primo uomo al mondo a cui gli è stato diagnosticato un tumore alla testa per via dell’uso dello smartphone.

Il tribunale di Brescia, infatti, ha rivelato senza indugi che la causa del suo tumore al cervello è soltanto l’uso del telefono cellulare.

A quanto pare, però, fino ad ora nessuno aveva avvisato i consumatori in maniera chiara e diretta sui rischi portati dall’uso assiduo del telefono cellulare, nonostante ci siano delle vere e proprie soluzioni per ridurre il rischio in maniera davvero notevole.

Basta usare un auricolare e tenere il telefono lontano dall’orecchio per abbassare la gravità delle onde elettromagnetiche di oltre il 70%.

Secondo un’indagine svolta dal professore statunitense Angelo Levis, che ha curato di persona il Sig. Marcolini, i tumori al cervello negli ultimi anni sono aumentati di tre volte, e tutto questo soltanto per l’uso sempre più assiduo di smartphone e telefoni cellulari.

(5 Visits)

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.