Il posto fisso per Monti è monotono. Ma la figlia del ministro Fornero ne ha due!

Condividi:

Ministro Fornero

E così, mentre Monti distrugge letteralmente l’Italia con una delle sue mosse da grande esperto, divertendosi anche nel dire che “avere un posto fisso è monotonia”, ecco che vengono a galla delle vicende che rimangono ancor più indignati gli italiani!

Il ministro torinese del lavoro, infatti, oltre ad averne due di posti fissi, come per magia è anche nella stessa università di mamma e papà.

L’ingenua Silvia Deaglio, 37 anni, risulta, così per caso, essere ricercatrice in oncologia e professore associato alla facoltà di Medicina dell’Università di Torino. Il secondo impiego, poi, è quello di responsabile della ricerca presso la HuGeF (Human Genetics Foundation), dove ci sarebbe ancora lo zampino della mamma, visto che la fondazione è stata fatta dalla Compagnia di San Paolo, di cui la Fornero era un tempo vicepresidente.

Sarà che la città di Torino è piccola, poi, la simpatica Silvia ha sposato anche un dirigente di banca, Giovanni Ronca, già responsabile dell’area Nord–ovest di Unicredit.

Per diradare nebbie e dubbi, però, bisogna scorrere tutto il curriculum della Deaglio senza fermarsi all’intestazione. Si scopre, allora, che Silvia il suo successo lo merita tutto quanto, perché è una calamita di fondi pubblici e privati, un prodigio della natura nel finanziare la ricerca; soprattutto la propria. In un Paese che investe in questo campo meno dell’1% del Pil, Silvia Deaglio è riuscita a ottenere dai ministeri della Salute e della Ricerca quasi un milione di euro in due anni (500mila nel 2008, 373.400 e 69mila nel 2009).

Cosa dire, non c’è da aggiungere altro per sentirsi ancora una volta presi in giro da un governo che non si fa mancare niente, ma che mette ogni giorno sempre di più alle strette il suo popolo.

(49 Visits)


Contenuti consigliati:


Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.